All posts tagged market

Il governo U.s.a chiude tre market “alternativi”

Per molti sviluppatori Android il problema principale e’ la facilita’ di reperire le loro app normalmente a pagamento, gratis sul web.Negli anni i market non ufficiali sono aumentati esponenzialmente,senza che nessuno riuscisse (o almeno provasse) a debbellare il problema.Il governo statunitense e’ venuto in contro agli sviluppatori chiudendo definitivamente i domini di tre di questi market , nel dettaglio sono Appbucket, Snappzmarket,Applanet (quest’ultimo per molto tempo era gia’ rimasto offline).

Questa la loro dichiarazione ufficiale:

Federal Courts Order Seizure of Three Website Domains Involved in Distributing Pirated Android Cell Phone Apps
First Time Website Domains Involving Cell Phone App Marketplaces Are Seized

WASHINGTON – Seizure orders have been executed against three website domain names engaged in the illegal distribution of copies of copyrighted Android cell phone apps, Assistant Attorney General Lanny A. Breuer of the Department of Justice’s Criminal Division, U.S. Attorney Sally Quillian Yates of the Northern District of Georgia and Special Agent in Charge Brian D. Lamkin of the FBI’s Atlanta Field Office announced today. The department said that this is the first time website domains involving cell phone app marketplaces have been seized.

The seizures are the result of a comprehensive enforcement action taken to prevent the infringement of copyrighted mobile device apps. The operation was coordinated with international law enforcement, including Dutch and French law enforcement officials.

The three seized domain names – applanet.net, appbucket.net and snappzmarket.com – are in the custody of the federal government. Visitors to the sites will now find a seizure banner that notifies them that the domain name has been seized by federal authorities and educates them that willful copyright infringement is a federal crime.

“Cracking down on piracy of copyrighted works – including popular apps – is a top priority of the Criminal Division,? said Assistant Attorney General Breuer. “Software apps have become an increasingly essential part of our nation’s economy and creative culture, and the Criminal Division is committed to working with our law enforcement partners to protect the creators of these apps and other forms of intellectual property from those who seek to steal it.?

“Criminal copyright laws apply to apps for cell phones and tablets, just as they do to other software, music and writings. These laws protect and encourage the hard work and ingenuity of software developers entering this growing and important part of our economy. We will continue to seize and shut down websites that market pirated apps, and to pursue those responsible for criminal charges if appropriate,? said U.S. Attorney Yates.

“The theft of intellectual property, particularly within the cyber arena, is a growing problem and one that cannot be ignored by the U.S government’s law enforcement community. These thefts cost companies millions of dollars and can even inhibit the development and implementation of new ideas and applications. The FBI, in working with its various corporate and government partners, is not only committed to combating such thefts but is well poised to coordinate with the many jurisdictions that are impacted by such activities,? said FBI Special Agent in Charge Lamkin.

During the operation, FBI agents downloaded thousands of copies of popular copyrighted mobile device apps from the alternative online markets suspected of distributing copies of apps without permission from the software developers who would otherwise sell copies of the apps on legitimate online markets for a fee. In most cases, the servers storing the apps sold by these alternative online markets were being hosted in other countries, and our international law enforcement partners assisted in obtaining or seizing evidence stored on these servers. Nine search warrants were also executed in six different districts across the country today as part of the operation.

The operation reflects a coordinated effort by the Department of Justice Criminal Division’s Computer Crime and Intellectual Property Section and the Office of International Affairs; the U.S. Attorney’s Office for the Northern District of Georgia; the FBI’s Atlanta Field Office; and six other U.S. Attorney’s Offices, including the Southern District of Mississippi, the Middle District of Florida, the Western District of Michigan, the Southern District of Indiana, the District of Rhode Island and the Northern District of Texas.

The FBI is a full partner at the National Intellectual Property Rights Coordination Center (IPR Center). The IPR Center is one of the U.S. government’s key weapons in the fight against criminal counterfeiting and piracy. The IPR Center uses the expertise of its 19 member agencies to share information, develop initiatives, coordinate enforcement actions and conduct investigations related to intellectual property (IP) theft. Through this strategic interagency partnership, the IPR Center protects the public’s health and safety, the U.S. economy and the war fighters. To report IP theft or to learn more about the IPR Center, visit www.IPRCenter.gov.

The enforcement actions announced today are one of many efforts being undertaken by the Department of Justice Task Force on Intellectual Property (IP Task Force). Attorney General Eric Holder created the IP Task Force to combat the growing number of domestic and international intellectual property crimes, protect the health and safety of American consumers, and safeguard the nation’s economic security against those who seek to profit illegally from American creativity, innovation and hard work. The IP Task Force seeks to strengthen intellectual property rights protection through heightened criminal and civil enforcement, greater coordination among federal, state and local law enforcement partners, and increased focus on international enforcement efforts, including reinforcing relationships with key foreign partners and U.S. industry leaders.

In italiano

L’ordine federale sancisce il sequesto di tre domini web coinvolti nella distribuzione pirata di App Android 
Per la prima volta vengono sequestrati dei domini che diffondo applicazioni non originali

WASHINGTON – provvedimenti di sequestro sono stati eseguiti nei confronti dei siti web  impegnati nella distribuzione illegale di materiale coperto dal copyright in particolare applicazioni per telefoni Android, il procuratore generale Lanny A. Breuer del Dipartimento di sezione penale giustizia, il procuratore Sally Quillian Yates del Distretto del Nord della Georgia e l’agente speciale in carica Brian D. Lamkin del Field Office dell’FBI Atlanta hanno annunciato oggi: hanno detto che questa è la prima volta che dei domini di siti web che coinvolgono applicazioni del marketplace sono stati sequestrati.

I sequestri sono il risultato di un’azione di controllo più capillare adottati per evitare la violazione del diritto d’autore per applicazioni . L’operazione è stata coordinata con le forze dell’ordine internazionale, tra cui agenti delle forze olandesi e francesi.

I tre  domini sequestrati sono – applanet.net, appbucket.net e snappzmarket.com – e attualmente sono sotto la custodia del governo federale. I visitatori dei sudetti siti ora troverà un banner  che li avvisa che il nome del dominio è stato sequestrato dalle autorità federali e li educa che violare il copyright è un reato federale.

“Il giro di vite contro la pirateria di opere protette da copyright – incluse le applicazioni piu’ popolari – è una priorità assoluta della divisione criminale”, ha detto procuratore generale Breuer. “Le applicazioni software sono diventate una parte sempre più importante dell’economia della nostra nazione e  della nostra cultura creativa, e la Sezione Penale si impegna a lavorare con i partner della legge con tutte le nostre forze per proteggere i creatori di queste applicazioni e di altre forme di proprietà intellettuale da parte di chi cerca di rubarlo . “

“Le leggi sul copyright penale si applicano alle applicazioni per telefoni cellulari e tablet, proprio come fanno per altri software, musica e scritti. Queste leggi devono tutelare e incentivare il duro lavoro e l’ingegno degli sviluppatori di software che entrano in questa parte sempre piuì importante della nostra economia. Continueremo a sequestrare e chiudere  siti web che incentivano il mercato pirata delle app, e a perseguire i responsabili con denuncia penale dove necessario “, ha detto il procuratore Yates.

“Il furto della proprietà intellettuale, in particolare nel campo informatico, è un problema crescente e che non può essere ignorato dal governo americano . Tali furti costano all’azienda milioni di dollari e può anche bloccare lo sviluppo e l’attuazione di nuove idee e applicazioni. L’FBI, in collaborazione con  vari partner aziendali e governative, non è solo impegnata nella lotta contro furti in oggetto, ma è ben pronta a coordinare con i paesi che sono colpiti da tali attività “, ha detto agente speciale dell’FBI in Lamkin in carica.

Durante l’operazione, gli agenti dell’FBI hanno scaricato migliaia di copie di popolari app protetti da copyright da mercati alternativi sospettati di distribuire copie di applicazioni senza l’autorizzazione da parte degli sviluppatori di software che solitamente vendono copie delle applicazioni sui legittimi mercati online a pagamento. Nella maggior parte dei casi, i server di memorizzazione delle applicazioni vendute da questi mercati alternativi online sono stati ospitati in altri paesi, i nostri partner internazionali di polizia hanno aiutato nell’ottenere il sequestro delle prove memorizzate su tali server. Nove mandati di perquisizione sono stati eseguiti in sei diversi distretti in tutto il paese oggi come parte dell’operazione.

L’operazione riflette uno sforzo coordinato dal Dipartimento informatico  Sezione Penale, la Sezione della proprietà intellettuale e l’Ufficio degli affari internazionali, l’Ufficio del Procuratore degli Stati Uniti per il distretto settentrionale della Georgia; campo dell’FBI Atlanta Ufficio, e sei altri uffici Procuratore degli Stati Uniti, tra cui il distretto del sud del Mississippi, il distretto centrale della Florida, il distretto occidentale del Michigan, Southern District di Indiana, il distretto di Rhode Island e del Northern District of Texas.

L’FBI è un partner a pieno titolo presso il National Intellectual Property Centro di Coordinamento Rights (IPR Center). Il Centro diritti di proprietà intellettuale è una delle armi principali del governo degli Stati Uniti nella lotta contro la contraffazione e la pirateria criminale. Il Centro diritti di proprietà intellettuale si avvale delle competenze di  19 agenzie autorizzate a condividere informazioni, sviluppare iniziative, coordinare lazioni esecutive e indagini su comportamenti relativi alla proprietà intellettuale (IP) il furto. Grazie a questa partnership strategica tra agenzie, il Centro di diritti di proprietà intellettuale protegge la salute pubblica e la sicurezza, l’economia degli Stati Uniti e dei combattenti di guerra. Per segnalare il furto di IP o per saperne di più sul Centro diritti di proprietà intellettuale, visitare il sito www.IPRCenter.gov.

Le azioni di contrasto annunciate oggi sono uno dei molti sforzi intrapresi dal Dipartimento della Task Force Giustizia sulla proprietà intellettuale (IP Task Force).Il procuratore generale Eric Holder ha creato la Forza IP Task per combattere il crescente numero di casi nazionali e internazionali di reati contro la proprietà intellettuale, per tutela della salute e la sicurezza dei consumatori americani, e la salvaguardia della sicurezza economica della nazione nei confronti di coloro che cercano di trarne profitto illegalmente. La Task Force IP mira a rafforzare la tutela della proprietà intellettuale, e dei diritti attraverso una crescita della tutela penale e civile,e con un maggiore coordinamento tra i federali,statali e partner locali delle forze dell’ordine, e con una maggior attenzione internazionale con il rafforzamento delle relazioni con i principali partner esteri e leader del settore negli Stati Uniti.

 

Ora bisognera’ vedere se questa soluzione diminuira’ il mercato pirata di app ,ricordo che scaricare una app non solo e’ un reato ma e’ anche un gesto di irriconoscenza verso lo sviluppatore che comunque ci mette un sacco di lavoro dietro.

Max Payne sbarca finalmente su Android

L’attesa è finalmente finita: Max Payne Mobile, il porting del classico Max Payne uscito anni fa per Play Station e Computer, è stato rilasciato per Android. Come abbiamo accennato in precedenza , la Rockstar aveva annunciato l’uscita di Max Payne già a inizio anno, e aveva fissato l’uscita ufficiale sul Google Play Store per Aprile, ma purtroppo per via della frammentazione Android, la data è andata slittando nel tempo, facendo arrabbiare i fan della serie che aspettavano l’uscita  del gioco in contemporanea con quella per iPhone.unnamed (1)

Il gioco è Ottimizzato per i dispositivi Touch, utilizzando gli stessi comandi già visti nella versione iOS, che ha avuto tanto successo di critica, per cui si spera che la versione Android riesca a catturare l’immaginazione degli appassionati di mobile gaming in modo simile.  Il gioco è disponibile sullo Store di Google a a un prezzo di € 2,39, e sorprendentemente è disponibile anche per dispositivi datati (come il mio Samsung Galaxy Ace), segno che gli ultimi due mesi passati ad ottimizzare il dispositivo sono serviti a qualcosa.

Ecco i dispositivi supportati:

Smartphone Android Supportati: Motorola Razr, Razr Maxx, Motorola Atrix, Motorola Photon, Motorola Droid Bionic, HTC Rezound, HTC One X,  HTC One S,  HTC Evo 3D, HTC Sensation, HTC Droid Incredible 2, Samsung Galaxy Nexus, Samsung Nexus S, Samsung Galaxy Note, Samsung S2, Samsung Galaxy R, Sony Xperia Play, Sony Xperia S, Sony Walkman Z Series Media Player

Tablet Android Supportati: Acer Iconia, Asus Eee Pad Transformer, Asus Eee Pad Transformer Prime, LG Optimus Pad, Medion Lifetab, Motorola Xoom, Samsung Galaxy Tab 8.9 / 10.1, Sony Tablet S, Sony Tablet P, Toshiba Thrive, HTC Flyer, HTC Jetstream

Quindi, se siete fan di sparatorie accompagnate da un buon e sano slow-motion (Bullet Time) e storie dalle tinte dark, che state aspettando? Correte a scaricare il gioco cliccando sul link qui sotto.

Prezzo: € 2,39

Link al Play Store di Google

Animoca ci mostra i suoi 400 dispositivi Android usati per gli App Test

Sviluppare per Android non è facile. Su questo penso, saremo tutti d’accordo. Con così tanti telefoni, e così tante versioni di Android è sempre più difficile per gli sviluppatori assicurarsi che le loro applicazioni funzionino correttamente su una vasta gamma di dispositivi, se sperano di raggiungere un vasto pubblico. Lo sviluppatore per  Android, Animoca, ha deciso di affrontare questa battaglia, accumulando più di 400 dispositivi android diversi per garantire la compatibilità tra più dispositivi con caratteristiche diverse l’uno dall’altro.

Le applicazioni di Animoca hanno avuto più di 70 milioni di download in Asia – il mio nipotino impazzisce per i loro giochi – e apparentemente, ogni singola applicazione da loro sviluppata, viene provata sulla flotta di dispositivi Android che vedete sopra. Secondo il CEO di Outblaze (società madre di Animoca) hanno scoperto più di 600 dispositivi unici con Android a bordo, e avrebbero voluto aggiungere anche quelli alla loro collezione, l’ unico problema è che, molti di essi non sono più disponibili sul mercato.

Naturalmente, in giro, non tutti gli sviluppatori possono permettersi gli stessi finanziamenti di corporation come Animoca, che viene sostenuta da aziende come Intel Capital e IDG-Accel che permette loro di dare una gran quantità di dispositivi Android ai loro sviluppatori. E proprio a casa del suo controllo qualità, che Animoca si sente in grado di distinguersi dagli altri sviluppatori ed editori che non sono così meticolosi come la compagnia. Eppure, anche dopo tutto questo tempo, la frammentazione Android è ancora uno dei più grandi ostacoli della piattaforma, e al momento non sembra proprio che Google stia facendo qualcosa per risolvere il problema.

Copilot GPS, ecco un nuovo navigatore satellitare gratuito

La guerra tra i software di navigazione GPS è destinata a scaldarsi parecchio ultimamente: CoPilot GPS, una versione freemium del popolare software di navigazione  satellitare per smartphone della ALK, sarà presto lanciato sull’iTunes App Store per iPhone, invece sul Google Play Store il software è arrivato oggi.

Il download è gratuito, ed è possibile scaricare le mappe di un paese gratuitamente. Grazie ad esso potrete pianificare i vostri viaggi in anticipo e lasciarvi guidare da esso, ma se volete aggiornamenti sul traffico in diretta, e, soprattutto, i comandi vocali, dovrete pagare € 20,82 per avere la licenza a vita di questi ultimi, e € 10.99 all’ anno per il servizio della ALK, chiamato ActiveTraffic.

A prima vista, potrebbe sembrare che l’ALK si stia rovinando con le sue mani regalando un software che vende parecchio, ma il tutto ha perfettamente senso. Farlo iPhone, è un buon affare, mentre su Android, questo è quasi necessario dal momento che Google fornisce lo stesso servizio gratuitamente grazie a Maps Navigation.

Ho provato la versione Android di GPS CoPilot(la versione iOS dovrebbe essere disponibile a breve) e il tutto pesa solamente 20MB, ma non manca niente: Potremo scegliere solo una mappa gratuitamente, quindi ovviamente scegliamo il paese in cui ci servirà di più. Cosa ne pensate della nuova strategia della ALK? Il tutto è fatto ovviamente per incentivare l’acquisto della versione completa del suo software di navigazione, ma visto che quello che manca, può essere definito superfluo avranno fatto un buon affare? Fateci sapere lasciando un commento qui sotto!

 

Prezzo: Gratis

Link al Play Store di Google

Burn it All: Nuovo gioco dall’animo “scottante”

Vi piace giocare con il fuoco? A me si! E no, non sto citando il classico aforismo tanto famoso, ma mi riferisco letteralmente a quanto detto! Con Burn it All potrete farlo per davvero. Aiuta 3 simpatiche fiammelle a risalire dalle viscere della Terra per tornare a casa.

Burn it All ti consente di controllare con la punta delle dita tre diverse fiammelle, che dovranno superare una serie di livelli ricchi di rompicapi impegnativi, per risalire dalle viscere infuocate della Terra fino ad arrivare alla vetta del mondo.

Le tre fiammelle, sfrutteranno le loro abilità roventi per bruciare qualunque tipo di oggetto, evitando l’acqua e il gas, affrontando mostri sotterranei, causando esplosioni e persino fermando il tempo, pur di riuscire a tornare a casa, dove loro padre, il Sole, le attende!

• Creato dagli stessi sviluppatori di Pix’n Love Rush.
• 3 piccole fiammelle, ognuna con i propri poteri.
• Un gameplay intuitivo e davvero appassionante.
• Livello di difficoltà progressivo e sempre più impegnativo.
• 5 mondi da sbloccare con 25 livelli ciascuno.
• Statistiche e diversi obiettivi da sbloccare
• Una grafica unica.

Il gioco è suddiviso in cinque capitoli, e ogni capitolo a sua volta sarà suddiviso in venticinque livelli, con difficoltà sempre crescente. I nemici saranno vari, spaziando dalle semplici gocce d’acqua che cadranno da delle stalattiti, o a folate di vento che potrebbero letteralmente spegnere le nostre protagoniste, costringendole a tornale dal vulcano  da cui sono partite per potersi ricaricare.

Il gioco è molto carino, e senz’altro merita di essere provato.

Prezzo: € 0,79

Link al Play Store di Google

Arriva il Teaser Trailer del nuovo gioco per Android di Men in Black III

Men in Black III è destinato a diventare uno dei film più popolari di questa estate, e con esso ci si può solo aspettare un videogioco per Android impressionante grazie alla Gameloft e a Sony. In precedenza abbiamo riportato la notizia che le due società stavano collaborato a un gioco per smartphone, e Gameloft ha rilasciato oggi il primo teaser trailer di MIB III per Android. Nel video si può anche vedere il gameplay del gioco vero e proprio.

Per vedere il Teaser Trailer di Men in Black III andate a questo link . Il breve trailer mette in mostra il gameplay ispirato chiaramente alla famosa saga di The Sims. Saremo in grado di vagare per l’agenzia MIB e per le strade, per fare un po di  sano lavoro sul campo. Io personalmente spero di poter sparaflashare qualcuno e cancellare i ricordi delle persone, che secondo me era la cosa più bella di tutto il film.

Il gioco di Men In Black III per Android sarà un titolo freemium. Il che significa che saremo liberi di scaricare gratuitamente il gioco e giocare, ma gli utenti possono anche fare acquisti in-game per andare più lontano, sbloccare nuovi livelli, comprare armi e così via.

Men in Black 3 game per Android della Gameloft sarà disponibile il 25 maggio, lo stesso giorno in cui il film dai cui è tratto il gioco uscirà nei cinema di tutta Italia. Chi è entusiasta per l’uscita film, essendo passati più di dieci anni dall’ultimo? E del gioco che ne dite, riuscirà a soddisfare le nostre aspettative? Fateci sapere!

Tongue Tied! Bellissimo platform che ci mette al comando di due cani con la lingua annodata

I cani nei videogiochi tendono ad essere rappresentati in due varietà. Ci sono quelli carini: adorabilmente adorabili, i cuccioli entusiasti che amano essere accarezzati, lavati o addobbati con cappelli di Super Mario (Vedi Nintendogs). E poi ci sono quelli eroici, i compagni fedeli che aiutano il giocatore a trovare tesori, o a difenderlo in caso di necessità.

Quindi è terapeutico un gioco che ci ricorda la verità universale che i cani sono in realtà terribilmente stupidi (Per gli standard in cui vengono rappresentati nei videogiochi di solito, anche io adoro i cani). Le stelle dello spettacolo di Tongue Tied! sono Max e Ralph, che dimostrano la loro intelligenza riuscendo ad annodarsi le lingue ad inizio gioco. Nel frattempo il dito onnipotente del giocatore, deve toccare, scivolare e strisciare per tenerli fuori dai guai in quanto stupidamente riescono sempre a mettersi in pericolo.

1Con dei controlli standard tramite d-pad virtuali, il platform sarebbe stato un gioco da ragazzi, ma lo sviluppatore Mojo Bones ha optato per un sistema di controllo, fatto per comunicare meglio il disagio del controllare due canidi ottusi contemporaneamente. Mentre saltellano, dovrete tirare indietro uno dei cani per catapultare la coppia più in alto, o in avanti. In alternativa, è possibile trascinarne uno sotto una piattaforma per raccogliere l’osso al di sotto, o fare altre combo.

Dei nuovi ostacoli vengono aggiunti nel corso del tempo, che viene suddiviso in più di 60 livelli. Dovrete evitare di  cadere tra i carboni ardenti o sulla dinamite, mentre contemporaneamente dovrete cercare di rompere delle casse per ottenere dei punti extra.

Il gioco è ben fatto, e sicuramente merita di essere giocato grazie al consistente numero di combo introdotte dal bizzarro sistema di controllo dei due cani.

Prezzo: € 1,59

Link al Play Store di Google

Monkey King Quest: Nuovo puzzle game con più di 80 livelli da completare

b_500_274_16777215_0___images_stories_news_monkeyking_monkey-king-quest-androide-game.jpg

E’ arrivato un nuovo puzzle game  riflessivo su Android chiamato Monkey King Quest creato dalla Socosoft. Questo gioco ha una grafica di tipo isometrico che gli conferisce una sorta di grafica simil- 3D anche se in realtà il gioco è completamente in 2D. Tuttavia, questo non è solo un puzzle game Riflessivo come tutti gli altri, infatti gli sviluppatori hanno aggiunto un sacco di cose che aumentano in modo esponenziale la qualità e la lunghezza del titolo.

In questo gioco il vostro maestro è stato catturato e ovviamente voi partirete per salvarlo. Per farlo, dovrete completare tutti gli 80 livelli, spostando la vostra scimmia in giro per il livello  senza cadere nelle varie trappole e altri pericoli che porrebbero fine alla vostra missione di salvataggio. Non dimenticate di raccogliere tutte le pesche sullo schermo, che sono il frutto preferito da Monkey King. Naturalmente, prenderle tutte non sarà un lavoro facile, dovrete superare diversi tipi di trappole: fiamme, pavimenti che crollano, labirinti, e mostri. Usate la vostra mente per risolvere i vari trabocchetti e salvate il vostro maestro.

 

Caratteristiche di Monkey King:

- Saremo assolutamente liberi di godere del gioco senza pubblicità o fastidiosi popup
- Carattere di Vivid, grafica carina e musica stupefacente
- Ore di divertimento, quattro capitoli (80 livelli) in modalità avventura, quattro capitoli in modalità sfida

- Gioco completamente gratuito

Il gioco sembra più un platform/puzzle game all’apparenza. Tuttavia è piuttosto divertente vedere come i livelli diventano sempre più difficili, con il procedere del gioco. Se siete alla ricerca di un puzzle game nuovo da provare e completare,  potreste trovarlo in Monkey Quest King. Potete scaricare il gioco in modo gratuito cliccando sul link sottostante.

Prezzo: Gratis

Link al Play Store di Google

Max Payne per Android rinviato di una settimana o “giù di lì”

max_payne_poster

Dopo che il gioco è stato ufficialmente annunciato sia per iOS che per Android un paio di settimane fa, tutti i fans di Max Payne, me compreso, non vedevano l’ora di mettere le mani sul gioco. Ho uno Smartphone Android e ieri aspettavo (come sicuramente moltissimi di voi) con ansia il rilascio del gioco sul Google Play Store, cosa che purtroppo non è stato fatto. Ora però, la Rockstar Games, lo sviluppatore dietro il tanto atteso gioco, ha annunciato sul suo account Twitter che Max Payne Mobile (per Android) sarà rilasciato solo nella prossima settimana o giù di lì. “Non ha dichiarato esattamente il giorno di quando avrebbe lanciato il gioco, ma l’ambiguo “o giù di lì” non promette nulla di buono, anzi. Sappiamo che vogliono rilasciare una versione ottimale del gioco per permetterci di giocare al pieno del suo potenziale, e non dover poi ricorrere a centinaia di aggiornamenti per rimediare ai Bug del gioco, ma come al solito, non possiamo fare a meno di lamentarsi un po ‘quando le cose non vanno come vorremmo.

La società ha addotto ulteriori test necessari per assicurarsi che il gioco funzioni su un maggior numero possibile di  dispositivi Android. Detto questo, non essendoci più una data di uscita ufficiale, tenete gli occhi su Google Play Store o sull’ account Twitter della Rockstar Games la prossima settimana per vedere se il gioco verrà veramente rilasciato o meno.

Anche voi siete delusi, esattamente come lo sono io? Fateci sapere con un commento qui sotto.

Galaxy Pool: Nuovo puzzle game basato sulla fisica

Galaxy Pool è un nuovo gioco per Android, avvincente e divertente. Il gioco, esattamente con Gravity Maze ci mette nei panni di un alieno che non riesce a trovare la strada di casa. I vari puzzle presenti nel gioco sono basati sulla fisica, infatti dovremo muovere l’ufo dell’alieno e i vari elementi del livello, in modo da riuscire a prendere le varie stelle necessarie per avanzare di livello e che permetteranno al protagonista di tornare a casa.

Andando avanti nel gioco sarà sempre più difficile raccogliere le stelle, grazie ai vari tipi di ostacoli fissi e in movimento che si aggiungeranno di livello in livello. Galaxy Pool è un nuovo tipo di gioco che è destinato alla popolarità. La combinazione tra design, originalità e la qualità dei livelli rende il gioco perfetto per ogni età, garantendone il successo.

Le regole sono semplici:
1. Guidate la nave spaziale in modo da farla atterrare sul pianeta senza danni.
2. Ruotate le barre e utilizzatele nel livello per impostare una traiettoria di volo corretta.
3. Raccogliete il maggior numero possibile di stelle lungo la strada!
4. Divertitevi e rilassatevi grazie alle tonnellate di divertimento che vi attendono!

Galaxy Pool è un titolo che crea dipendenza grazie al suo gameplay originale e innovativo. Sia che voi siate dei giocatori occasionali, sia dei giocatori esperti, Galaxy Pool ha tantissimi livelli (in tutto 50)a cui e difficile smettere di giocare. Questo personalmente è un gioco che ho adorato, e che consiglio di provare.

Prezzo: Gratis

Link al Play Store di Google

UA-20029821-1