All posts in Cellulari Android

Nexus 4 Italia: Prezzo davvero invitante

NEXUS 4 ITALIA : E’ finalmente approdato in Italia il Nexus 4 garanzia Italia che ha lasciato sicuramente un po di amaro in bocca ai “frettolosi” ( ma neanche tanto) acquirenti del Nexus 4 con garanzia europea che purtroppo dovranno rinunciare alla garanzia assistita in Italia.

nexus-4-offerta

E’ di oggi la notizia che il Nexus 4 garanzia Italia scende ancora di prezzo, infatti dai quasi 500 euro dei primi giorni, oggi su Marcopolo si potrà acquistare il Nexus 4 Italia a soli 413 euro, un prezzo davvero molto molto competitivo che però va semprpe valutato in prospettiva futura.

Spendere oggi 415 euro per uno smartphone sicuramente molto performante può davvero valere la pena rispetto ad un Galaxy S4 di poco più costoso (specie se acquistato con formule di abbonamento) ??

La scelta è sempre tra avere un pure Google oppure avere le features innovative proposte da Samsung con relativi pregi e difetti che lasceranno sempre l’utente in condizione di poter scegliere al meglio senza il rischio però di acquistare uno smartphone android deludente.

Se volete approfittare di questa ottima offerta firmata Marcopolo allora collegatevi a questo indirizzo e affrettatevi… sicuramente ci sarà un mucchio di utenti già in coda ad acquistarlo!

Galaxy S4 Dropbox: Una grande accoppiata

Acquistare un Galaxy S4 è già di per se un lieto evento per ogni amante della tecnologia e del mondo firmato Samsung Galaxy. L’account Dropbox è ormai divenuto diffusissimo, quasi tutti ormai si affidano a sistemi come Dropbox per archiviare e scambiare file tra i propri dispositivi tecnologici e con quelli di amici e parenti, senza dover utilizzare pennette o inviarli tramite allegati mail.

galaxy-s4-air-gestures

Unite la gioia di aver acquistato un Galaxy S4 a quella di un potenziamento automatico del proprio account dropbox di 50 GB per due anni… si avete letto bene, 50 GB di spazio aggiuntivo gratuito per ben due anni, rendendo il vostro account … - >

Nexus 4 Garanzia Europea: Come funziona

NEXUS 4 GARANZIA : In tanti negli ultimi mesi hanno acquistato il Nexus 4 garanzia europea da siti italiani affidabili riscontrando da subito la bellezza di questo telefono firmato Google; ma in pochi in realtà erano ben informati su cosa significasse davvero acquistare un Nexus 4 garanzia europea, ed in molti hanno evitato l’acquisto proprio per via di questa garanzia non meglio identificata.

motorola x agosto

Come funziona la garanzia europea del Nexus 4? cosa significa avere un Nexus 4 con questa garanzia? A parlare e a fare chiarezza è stata la stessa LG che una volta per tutte ha messo la parola fine alle ipotesi chiarificando in maniera ufficiale le modalità della garanzia europea Nexus 4.

Il Nexus 4 con garanzia europea è un Nexus 4 con garanzia innazitutto, quindi che deve essere riparato in garanzia…. Read more…

Nexus 4 : Elegante e delicato

In questi giorni di frenetiche offerte del Nexus 4, che presto provvederemo a recensire, tiene banco la discussione tra chi sostiene che è meglio la brutta e solida plastica rispetto al favoloso ma delicato vetro implementato appunto nel gioiello firmato Google LG.

nexus-4-offerta

Il Nexus 4 dunque, fragile ma bello, mette un po i crisi i consumatori che vorrebbero acquistarlo ma dubbiosi sul mix-letale fronte/retro completamente in vetro Gorilla Glass II, che seppur resistentissimo, antigraffio … resta pur sempre vetro.

Alcuni test sostengono che sia troppo delicato, altri che in realtà resiste davvero fin troppo; Anche gli utilizzatori si spaccano a metà in base appunto alle proprie esperienze. Ma mettere una bella cover posteriore che magari fa anche da bumper al Nexus 4 non risolverebbe i problemi?

Ne risolverebbe davvero molti sopratutto se trasparente in quanto risulterebbe invisibile… Read more…

Ancora uno slittamento per il Motorola X

Dato che il mitico Motorola Phone X non è altro che un rumor di cui si parla da tanto tempo, ma che davvero fatica a rivelarsi… abbiamo voluto fare un po’ di luce e per questo abbiammo deciso di dare un’occhiata veloce a un presunto prototipo di qualche settimana fa; d’altronde è particolarmente strano che un telefono per cui non ci sia alcuna data di rilascio possa essere “Ritardato”.

motorola x agosto

Eppure ciò è quello che è stato rilasciato dalla rivista PhoneArena. Onestamente non è semplice capire quanto questa voce posa essere attendibile… in ogni caso secondo loro, il telefono Motorola X è stato originariamente previsto per un possibile rilascio a giugno / luglio (il che è strano visto che i telefoni di Google vengono solitamente lanciati a seguito della stagione estiva), ma ora è stata “ritardata” verso fine agosto e forse anche un po’ più tardi.

Mentre tutto ciò che riguarda il telefono X è ancora aleatorio, sembrerebbe che il dispositivo monterà una particolare versione di Android e non sarà un puro dispositivo Nexus (come potrebbero desiderare i puristi amanti del robottino verde). Speriamo che Google divulgherà informazioni un po’ più precise, nel frattempo come siamo soliti dire quando si parla del Motorola X, non ci resta che attendere e vedere cosa succederà!!!

Data di lancio dell’HTC One

HTC ha rilasciato una dichiarazione ufficiale riguardante il lancio in tutto il mondo della loro nuova ammiraglia: l’HTC One. Davvero un’ottima notizia per la popolazione del Regno Unito, Germania, e Taiwan. Infatti in queste nazioni il telefono potrebbe essere lanciato già dalla prossima settimana. Cattive notizie, invece, per gli abitanti delle altre nazioni… infatti negli altri Paesi europei e del Nord America il lancio del telefono non è in programma prima della fine di aprile.

htc one

Ecco di seguito il comunicato rilasciato dalla casa taiwanese:

“HTC ha visto una domanda senza precedenti e grande interesse per il nuovo HTC One, e la cura nella progettazione e costruzione è evidenziato nelle prime recensioni. Il nuovo HTC One lancerà nel Regno Unito, Germania e Taiwan la prossima settimana e in tutta Europa, Nord America e gran parte dell’Asia-Pacifico entro la fine di aprile. Apprezziamo la pazienza dei nostri clienti, e credo che una volta che avranno il telefono in mano saranno tutti d’accordo che ne è valsa l’attesa.”

Purtroppo questo significa che noi Italiano dovremo aspettare ancora un po’ prima di poter vedere il nuovissimo smartphone per almeno un altro mese. Sembrerebbe che il ritardo possa essere causato dai fornitori che stanno dando priorità ai pezzi necessari per costruire il Samsung Galaxy S4 e tutto ciò non può che arrecare un grandissimo danno alla diffusione dell’Htc One, che in questa maniera sorgerà comunque all’ombra del Galaxy S4

Motorola X personalizzabile?!

Abbiamo già parlato di recente di Guy Kawasaki, l’ex dirigente apple ora in forza del team Google e più specificamente dedicato alla sezione Motorola Mobility (trovate QUI l’articolo).

motorola x

Ebbene, si torna a parlare del consigliere della Motorola Mobility (ed ex evangelista della Mela) Guy Kawasaki, il quale ha posto di recente una domanda interessante tramite il suo account su Google plus: “Non sarebbe bello se si potesse personalizzare il proprio telefono in questo modo?” La domanda era relativa ad un video della Porsche Exclusive, in cui la casa automobilistica pubblicizza la loro offerta, che consente agli acquirenti di creare un veicolo completamente personalizzato, dalla verniciatura, allo stereo ed altro ancora…

A questo punto siamo noi che ci poniamo un quesito interessante, che cosa ha a che fare tutto ciò e la pubblicità della Porsche con Android e le voci del telefono X? Si potrebbe richiamare un rapporto della settimana scorsa relativo a come la Motorola approccerà il proprio marchio. E ‘stato stabilito che Motorola e Google offriranno agli acquirenti la possibilità di personalizzare diversi aspetti del loro nuovo dispositivo al momento dell’acquisto, tra cui RAM, dimensioni di archiviazione e il colore. L’idea sarebbe simile al tipo di aggiornamenti offerti quando si acquista un PC o laptop.
In verità abbiamo dei dubbi al riguardo, sicuramente queste personalizzazioni non potranno essere fatte al momento come succede ormai per i computer, quindi o ci saranno una serie di sotto modelli differenti o servirà parecchio tempo per poter ricevere il proprio smartphone.

Il facebookfonino prodotto da HTC

Le voci del prossimo “telefono Facebook” sono tutte relative al prossimo Myst HTC. Il dispositivo si dice che sarà il risultato di un mix di collaborazioni tra la società di Taiwan, il gigante social network, e AT & T. C’è già stato un prodotto nato dalla partnership tra la HTC e la AT&T, che ha dato alla luce la versione statunitense dell’ HTC ChaCha. Ne è venuto fuori un dispositivo Android standard, con un pulsante dedicato Facebook. Può invece la Myst offrire qualcosa di più e di innovativo?

facebookfonino

L’ultima novità riguarda sicuramente le specifiche, e sembra come ci arriverà un altro dispositivo di fascia media destinato a tutti i social addicted. Ecco un po’ di specifiche Hardware: 1.5GHz dual-core MSM8960 CPU, display da 4,3 pollici 720p, 1GB di RAM, e fotocamere da 5 megapixel sul retro e 1.6MP frontale. Il dispositivo disporrà di 16 GB di memoria interna e nessun supporto per aggiungere SD card.

La versione nativa del software sarà Android 4.1.2, ed a questo punto è impossibile dire quanto il sistema operativo sarà orientato su e/o verso Facebook. E’lecito ritenere che otterrà un sacco di contenuti Facebook-driven (una suite app completo, compreso Messenger e Instagram), ma in questo caso il dispositivo avrà davvero pochissimo in più rispetto ai concorrenti!
Oppure vedremo uno software del tutto originale, lontano dal tanto amato Htc Sense?
La gestione del software e della sua interazione con il software sarà sicuramente il vero nodo cruciale per il successo o l’insuccesso di questo nuovo modello.

Non si sa con esattezza quando riusciremo a vedere il lancio sul mercato di questo nuovo modello, ma non è escluso che possano arrivare news interessanti già per l’estate

Distribuzione firmware android al 4 marzo

Google ha aggiornato i numeri di distribuzione della propria piattaforma mobile, in modo da aggiornare i dati già pubblicati in passato sino al 4 Marzo 2013. I numeri sono alquanto interessanti… difatti sembra che gli utenti che hanno un dispositivo con l’ultimo firmware Android 4.0 e successive versioni sembrano esser diventati la maggioranza.

distro android

Ice Cream Sandwich risulta essere al 28,6%, mentre Jelly Bean ha il 16,5%. Naturalmente, Android 4.1 detiene la maggior parte della quota di Jelly Bean, con il 14,9% rispetto all’ 1,6% della versione 4.2.
Gingerbread non è morto; difatti detiene ancora il 44,2% della torta. Abbastanza sorprendentemente, anche Froyo e Eclair sono ancora in gioco, con un combinato 9,6% della quota, che non è male per dei firmware che ormai hanno quasi 3 anni…

Google dovrebbe introdurre Android 5,.0 Key Lime Pie al Google I / O entro un paio di mesi, e dal momento in cui verrà rilasciato il nuovo firmware questi numeri potrebbero subire diverse modifiche, in quanto tutti i dispositivi più moderni vedrebbero un upgrade del firmware.
Intanto la corsa agli armamenti per Android 4.2 non è finita, quindi anche nel breve periodo ci saranno un po’ di modifiche nelle varie percentuali presentate il 4 Marzo.

Al momento è difficile dire se una di queste versioni di Android sarà mai abbastanza forte da raggiungere lo status del distribuissimo “pan di zenzero”, ma siamo felici che le cose sembrano andare nella giusta direzione…

D’altronde con le centinaia di migliaia di attivazioni di dispositivi android che avvengono ogni giorno gli equilibri sono molto labili e variano davvero velocemente.

HP ritorna alla carica e si butta nel mercato del mobile

Quando la famosa società HP ha acquistato nel 2010 la Palm era incerta la direzione in cui si sarebbe voluta dirigere… difatti a quel tempo la Palm stava insistendo sulla creazione del suo sistema operativo basato su una piattaforma Web ed aveva da poco lanciato il proprio TouchPad.

hp smartphone

Nonostante l’ottima fattura del TouchPad questo non è stato sufficiente a salvare la compagnia nè tantomeno il sistema operativo su cui questa stava lavorando. Infatti HP ha finito per cestinare il progetto del sistema operativo, rimanendo lontano dal mondo del mobile per diversi anni.

Oggi, a distanza di ben tre anni sembra che uno dei colossi nella produzione hardware di pc stia per tornare sul mercato del mobile, pronto a creare dei nuovi smartphones e tablet.

Riuscirà questa volta a trovare il modo giusto di affacciarsi in questo “nuovo” mercato?
Voci di corridoio rivelano che l’interesse iniziale sarà rivolto ai mercati emergenti, in modo da poter testare bene l’andamento e le richieste del mercato prima di buttarcisi a capo fitto.

Ovviamente anche HP punterà sul sistema operativo Android e sembrerebbe aver fatto un accordo anche con la società Tegra di Nvidia.

Gli esponenti della società sanno bene che il mondo della tecnologia sta evolvendo e lo sta facendo molto velocemente, quindi sebbene il loro business core è e rimarrà quello della produzione di laptop e notebook, non possono permettersi di ignorare i sempre più diffusi dispositivi mobile: tablet e smartphone.

Quindi ben presto società come Apple e Samsung (senza dimenticare HTC, ASUS e le altre) potrebbero ritrovarsi un nuovo e temibile concorrente.

UA-20029821-1