All posts by Refref1990

Super Falling Fred: Nuovo capitolo della saga platform della Dedalord

Super Falling Fred, è il seguito di Falling Fred, e di Running Fred, e fa parte di una serie di giochi platform, con un pizzico di gameplay alla Canabalt, che ha appassionato gli utenti di tutto il mondo, per la grande cura grafica dedicata al gioco, ai suoni, i colori, e sopratutto per gli strambi ostacoli, che il nostro protagonista dovrà affrontare per superare i vari livelli. Super Falling Fred

L’ unico obbiettivo del gioco, è evitare i vari ostacoli, che possono variare dalle semplici trave di ferro, che sbarrano la strada di Fred, ai più complessi Read more…

PPSSPP: Il nuovo emulatore per PSP, è già disponibile per Android

Su Android gira di tutto e di più. Sono molti infatti, gli emulatori, che permettono a qualunque cosa, di girare indisturbato sul nostro sistema operativo, da Windows XP, alle varie versioni delle console Nintendo, passando anche per la Play Station.

Adesso è arrivato il turno dell’ emulatore per PSP, che stranamente, mancava ancora all’ appello. 

Il software, è stato creato dagli stessi sviluppatori di Dolphin, l’ emulatore per Gamecube e Wii. Il programma è ancora in fase beta, e per ora emula Read more…

Controllare le luci di casa con lo smartphone? Adesso si può!

Scommetto che moltissimi utenti, hanno visto quei classici film di fantascienza, dove il protagonista vive in una casa intelligente, che può comandare a suo piacere! Questo tipo di tecnologia, è ancora lontana (ma non tanto), ma già da oggi, è possibile vedere le prime invenzioni destinate a tale scopo. Un esempio?

La Philips, ha recentemente messo in commercio delle lampadine che possono tranquillamente essere comandate dallo smartphone, Android o iOS che sia. hue

Il nome di queste innovative lampadine è Hue Light Bulbs, per poter usufruire di tale tecnologia, dovremo comprare lo Hue Starter Pack, pacchetto che costa Read more…

The Sims Freeplay, si aggiorna in occasione di Halloween

Come ogni anno, il 31 Ottobre arriva Halloween, la festa per antonomasia, dedicata ai morti. E quale altro motivo, i ragazzi di Electronic Arts, potevano trovare per aggiornare il loro gioco di punta per smartphone e Tablet,  The Sims Free play, la versione mobile di The Sims 3, se non proprio una delle feste più famose d’America. The Sims™ FreePlay

Con la nuova versione del gioco, potremo fare molte cose singolari, come cacciare Read more…

Pubblicità su Android? Non rende come sulle altre piattaforme!

Su Android, così come su tutte le altre piattaforme, negli ultimi anni, ha preso piede la moda di rilasciare applicazioni o giochi, in via del tutto gratuita sul Google Play Store. Ma ovviamente, si sa che a questo mondo, nessuno fa beneficenza, e nessuno fa niente per niente. Difatti questi software solitamente, vengono riempiti di pubblicità, che di solito fa guadagnare ai proprietari del software, molto più di quando guadagnerebbe normalmente, se avessero venduto il gioco o il programma in questione. 

Recentemente, Opera, proprietaria, e produttrice, dell’ omonimo browser, ha fatto una ricerca in proposito, in cui è riuscita a dimostrare che Read more…

Zombiewood, nuovo gioco Gameloft, in tema per Halloween

Halloween, si sta avvicinando, e come ogni anno, il Google Play Store, si riempe di applicazioni e giochi, in tema per la festa. La Gameloft, prolifica software house, creatrice di decine di giochi di ottima qualità, sforna l’ ennesimo capolavoro, questa volta a tema zombie, il suo nome è Zombiewood. Zombiewood

Il gioco, ci mette in mano un fucile, con cui dovremo sterminare le decine di zombie, che hanno invaso Los Angeles. Il gioco è suddiviso in film, che fanno Read more…

Theme Park: Nuovo gioco sui parchi a tema della EA Games

EA Games, di certo non ha bisogno di presentazione, è una delle software house più prolifiche, nella creazione di videogiochi, sicuramente, il più famoso della sua scuderia è The Sims, ma sicuramente non è l’ unico. Theme ParkOggi, infatti la EA Games, ha rilasciato un nuovo gioco per Android, in cui dovremo costruire un enorme parco giochi. Il gestionale, permetterà anche di Read more…

Self-Driving Car: La macchina che si guida da sola è pronta

Google, sono anni che ha iniziato il progetto Self-Driving Car, che permetterà alle automobili, di guidarsi da sole, e finalmente il progetto, è stato completato. 

La macchina avrà vari utilizzi, tra cui, quello di permettere ai cittadini non vedenti, di poter finalmente essere autosufficienti, e di poter andare ovunque vogliano, senza l’ausilio di un altra persona, e il ridurre incidenti, causati dall’ errore umano, cosa di cui queste macchine, sono esenti, ecco il comunicato stampa rilasciato da Google:

 

We announced our self-driving car project in 2010 to make driving safer, more enjoyable, and more efficient. Having safely completed over 200,000 miles of computer-led driving, we wanted to share one of our favorite moments. Here’s Steve, who joined us for a special drive on a carefully programmed route to experience being behind the wheel in a whole new way. We organized this test as a technical experiment, but we think it’s also a promising look at what autonomous technology may one day deliver if rigorous technology and safety standards can be met.

Google inoltre, che ha testato veicoli senza guidatore su strade pubbliche con una persona seduta al posto di guida, ha fatto pressioni ai vari Stati americani di promulgare delle leggi, che permettano ai veicoli, di guidare legalmente.

Che dire? Le cose stanno decisamente cambiando, magari in futuro non sarà più necessario prendere la patente, per poter essere autonomi, magari basterà avere, un semplice account Google.

Modern Combat 3: Fallen Nation, nuovo gioco della Gameloft

Sul Google Play Store, è arrivato un nuovo gioco della Gameloft, scontato a 0,79 centesimi.

Il gioco porta sui nostri dispositivi Android, svariate mappe, su cui potremo combattere una guerra simulata, in uno scenario completamente in 3D, in cui avremo a disposizione decine di armi, e centinaia di nemici da affrontare. Il gioco possiede una grafica dettagliata, e un comparto sonoro di prim’ordine.

Ecco il changelog ufficiale del gioco:

La miglior serie di sparatutto su smartphone torna con battaglie ancora più intense e apocalittiche.

**PocketGamer: “Un’incredibile combinazione di grafica, azione e divertimento, e un multigiocatore massiccio.?

La più realistica serie di FPS su smartphone torna con nuove battaglie apocalittiche per la libertà degli USA. Per uno o più giocatori.

DIVENTA L’EROE DI UN’ESPLOSIVA CAMPAGNA PER GIOCATORE SINGOLO

  • Combatti in una campagna di 13 missioni, da Los Angeles al Pakistan.
  • Assisti a momenti memorabili, grazie a una sceneggiatura di prima classe.
  • Sperimenta vari tipi di gameplay: scorta, distruggi, elicottero, inseguimento su un 4×4…

TUFFATI IN UN’ESPERIENZA DI GUERRA TOTALE

  • La giocabilità più profonda e intuitiva in un FPS su smartphone, con nuove opzioni di scatto e scivolata.
  • Ambientazioni iperrealistiche grazie alla grafica next-gen.
  • Effetti sonori e doppiaggio migliorati che ti immergeranno in uno scenario apocalittico.

GODITI IL MIGLIOR MULTIGIOCATORE SU SMARTPHONE

  • Partecipa a battaglie fino a 12 giocatori in 6 mappe e 7 modalità di gioco.
  • Usa armi personalizzate per salire di grado e progredire nelle classifiche.

 

Prezzo: € 0,79

Link al Play Store di Google

Google paga profumatamente i suoi dipendenti

Che a Google si stesse bene, non era un mistero! Quasi tutti i dipendenti di Google, possono permettersi case al mare, auto di lusso, e gioielli, e quant’ altro, ma fin ora, non sapevamo quanti stessero bene. Secondo alcune ricerche, è l’ azienda tecnologia, che paga di più i suoi dipendenti. Ogni dipendente dell’ azienda infatti, guadagna, ben 128 mila dollari l’ anno, che in euro, sarebbero, più di 10 mila euro mensili. 

Al secondo posto troviamo invece Facebook, che li pagherebbe 124 mila dollari, e per ultimi quei tirchi della Apple, che pagano i loro dipendenti, “solo” 114 mila dollari annui. E curioso notare, come l’ azienda produca il suo iPhone, in economia, facendo lavorare pure i bambini, pur di risparmiare, e che vende a prezzi esorbitanti, non si degni neanche di pagare bene i suoi dipendenti.

Secondo Google, pagare profumatamente i suoi dipendenti invece, servirebbe a farli lavorare più contenti e motivati, e così facendo questi, non avrebbero nessun motivo per decidere di cambiare lavoro. Beh, che dire?

Effettivamente questo metodo produce degli ottimi risultati, visto che l’ azienda in questi ultimi anni, è più creativa e florida che mai, essendo passata in pochi anni, dall’ aver inventato un motore di ricerca, a creare un impero, che produce decine di cose diverse, dai sistemi operativi, alle mappe, ai più recente Google Glass.

Sicuramente una cosa del genere non potrebbe mai succedere in Italia, anche se sarebbe la cosa migliore per far ripartire l’economia, ma mai dire mai!

UA-20029821-1