Crisi dell’iPhone? Merito della Samsung?

Nella giornata di ieri è stata pubblicata la notizia che la apple ha ridotto la richiesta di componenti per l’iPhone 5… la fonte è stata niente di meno che l’autorevolissimo Wall Street Journal.

Il ragionamento più logico ci porta a pensare che se una società riduce i fornimenti ha intenzione di far calare anche la produzione e l’unico motivo che giustifca una scelta del genere è un calo di vendite o comunque un andamento delle stesse inferiori rispetto alle aspettative.

Questo è sicuramente quanto è stato pensato dagli investitori subito dopo la diffusione della notizia riportata sul wall street journal. Non è stata, infatti, una sorpresa il drastico calo subito in borsa dalla stessa apple; il titolo della mela ha toccato il minimo storico da febbraio scorso.

Tuttavia, oggi sono arrivate delle smentite sulla veridicità della notizia: alcune società di analisi ritengono che le informazioni siano state manipolate proprio per creare una sfiducia da parte … del mercato e permettere a pochi insider di guadagnare ingenti somme di denaro.

Non è della opinione il New York Times, secondo il quale il calo dei rifornimenti da parte della apple non è così irreale.

A prescindere dalla veridicità o meno della notizia credo che dovremmo porre l’attenzione su quella che è stata la reazione del mercato. Personalmente ritengo che se una notizia simile fosse venuta fuori un anno fa il titolo della apple non ne avrebbe risentito minimamente, invece, ieri ha creato davvero il panico…
Il motivo principale è la presenza costante e sempre più pressante della Samsung, che con il proprio modello di punta sta raggiungendo traguardi davvero importanti e la crescita continua del sistema operativo android, che viene considerato sempre più affidabile e preciso.

Ai posturi l’ardua sentenza…

fold-left fold-right
About the author
UA-20029821-1